La Dacia Spring Electric più economica in Europa!

Il mondo delle auto elettriche continua a crescere con la crescente partecipazione di diversi marchi in questo campo giorno dopo giorno. Dacia è recentemente entrata a far parte dei marchi di questo mondo. Il marchio ha recentemente presentato ufficialmente al pubblico la Spring Electric, la sua prima auto completamente elettrica. L'auto appartiene alla stessa famiglia della K-ZE, introdotta in Cina e di proprietà di Renault, il marchio a cui è affiliata Dacia. L'auto mira principalmente ad essere l'auto elettrica più economica in Europa.

La Dacia Spring Electric più economica in Europa!

L'auto non assomiglia a nessuna vettura di segmento sul mercato in termini di dimensioni del corpo. Spring Electric ha una lunghezza ridotta di 3,73 metri. Inoltre, ha misure simili alla Dacia Sandero Stepway in termini di altezza. Quando guardiamo il design della carrozzeria del veicolo dalla parte anteriore, possiamo dire che sembra molto simile alla Dacia Sandero Stepway. I fari a LED con un nuovo design ei dettagli di colore arancione sul veicolo sono alcuni dei diversi tocchi nel design. Il colore arancione che l'azienda applicherà come concept nei veicoli elettrici, ha influenzato anche le caratteristiche dell'auto come dettaglio sportivo e dinamico.

La Dacia Spring Electric più economica in Europa!

Dacia deve ancora rilasciare una dichiarazione ufficiale in merito alla batteria e alle prestazioni del veicolo. Tuttavia, secondo alcune indiscrezioni, l'autonomia del veicolo dovrebbe essere di 200 km. Sebbene non abbiamo una conoscenza tecnica definita, possiamo avere un po 'di conoscenza preliminare guardando il modello relativo di Spring Electric. Renault K-ZE utilizza un motore elettrico da 45 cavalli e una batteria da 26,8 kWh. Ha anche una velocità massima di 104 km / h. Quando avremo nuove informazioni sul modello di ingresso di Dacia nel mondo delle auto elettriche, daremo di nuovo un'occhiata più da vicino a questa vettura.

Commenti

  1. Diventa il primo a commentare..

Commento